IT DE EN
Papa.

LA VALLE DI GARES

La Valle di Gares nel comune di Canale d'Agordo confina a sud con i comuni di Tonadico (TN), Siror (TN), Taibon Agordino, a est con i comuni di Vallada Agordina e Cencenighe Agordino e a ovest con il comune di Falcade.
La valle di origine glaciale si origina dall'Altopiano delle Comelle, nel gruppo delle Pale di San Martino e termina alla confluenza con il torrente Biois in cui si getta il torrente Liera che la percorre per tutta la sua lunghezza.
Questa vallata è una delle più belle dal punto di vista naturalistico non essendo stata intaccata dal turismo di massa e conserva meravigliosi esempi di flora e fauna. In località Pian de Giare, nei pressi del villaggio di Gares, è visitabile attraverso un percorso il biotopo, ecosistema ideale di numerose specie animali, dove la natura si specchia nelle acqua di un laghetto alpino. La zona è rinomata per le piste di sci nordico e per i numerosi itinerari escursionistici che offrono affascinanti scorci naturali come la cascata delle Comelle con un salto d'acqua di 70 metri. Vi è la possibilità di usufruire di un comodo campeggio, di un albergo, di due ristoranti e di una malga.
In questa valle, in località Col d'i Prai, Albino Luciani andava a pascolare il bestiame insieme al fratellino Edoardo. In questo luogo, dove sorge un antico capitello, detto localmente "atriol d'i Prai" o "atriol del Sas de'l Felìpo" un giorno d'estate del 1923 il piccolo Albino aveva dimenticato sotto un albero il quaderno che don Filippo Carli gli aveva regalato per entrare in seminario. Quando la mucca gli divorò il quaderno, Albino corse piangendo dalla mamma e dal pievano, che tuttavia lo rincuorarono dicendogli che questo episodio non avrebbe impedito l'entrata in seminario nell'autunno successivo.
Per qualsiasi informazione turistica sulla Valle di Gares, contattare l'ufficio Pro Loco di Canale d'Agordo (Piazza Papa Luciani, 32020 Canale d'Agordo BL tel.0437.590250 info@prolococanale.it).